I reperti longobardi tornano a casa!

Nella data odierna, la Dottoressa Lorenza Endrizzi e la restauratrice Susanna Fruet (Ufficio Beni Archeologici della Soprindendenza per i Beni Culturali di Trento) hanno riportato sul Doss Trento  i reperti che erano stati ritrovati durante le fasi di scavo, per la realizzazione del Museo.

Arch. 1.png

 

Con un accordo di collaborazione tra la nostra Direzione e il Dottor Nicolis (Direttore dell'Ufficio dei Beni Archeologici di Trento) è stato studiato uno specifico spazio allestitivo dedicato ai reperti di epoca longobarda, qui ritrovati.

E' molto interessante la prospettiva di legare il mondo militare e la storia degli Alpini, con il mondo archeologico e storico legato alla realtà culturale del Trentino e della nostra terra.

Lo spirito di questa iniziativa, condivisa, ha lo scopo di creare un percorso storico culturale sul Doss Trento, che possa legare le diverse realtà, le diverse conoscenze, attraverso un viaggio nelle diverse epoche.

Arch. 2.png

 

Il Museo Nazionale Storico degli Alpini è orgoglioso di poter ospitare in maniera permanente una piccola area dedicata a questi importanti ritrovamenti, testimoni della storia del nostro Trentino.

In particolare, saranno esposti i materiali del corredo di un guerriero dell'epoca longobarda, ne nasce così un collegamento storico-ideale con la tradizione militare del Corpo degli Alpini che noi custodiamo.

 Arch. 3.png